Palazzo Secco Pastore (S. Martino Gusnago)

Palazzo Secco Pastore - XV - XIX secolo. - San Martino Gusnago di Ceresara

Costituito da un nucleo centrale quattrocentesco e da due corpi di fabbrica laterali, aggiunti nel XIX secolo, il palazzo presenta, nella sua parte più antica, le caratteristiche delle residenze castellate gonzaghesche, ascrivibili, per le merlature cieche, i comignoli a torretta e altri elementi stilistici, all'architetto toscano Luca Fancelli. Era infatti la dimora di campagna di Francesco Secco (1423 – 1496), condottiero e ministro dei Gonzaga, nonché marito di Caterina , figlia naturale del marchese Ludovico. Nell'elenco dei signori che in seguito ne godettero il possesso figurano il marchese di Castel Goffredo Luigi Alessandro Gonzaga, Benedetto Furga, i baroni Orsini di Bracciano, i conti Giannini. L'edificio con il vasto latifondo che vi era annesso fu acquistato nel 1789 da Francesco Alceo Pastore, i cui eredi lo possiedono tuttora. Di notevole interesse, oltre agli affreschi quattrocenteschi che decorano alcune sale, sono anche la galleria e gli ambienti ottocenteschi, ben conservati.

Questo sito utilizza i cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per conoscere nel dettaglio il nostro utilizzo dei cookie e le modalità di eliminazione, leggi la nostra Cookie policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information