Chiesa parrocchiale di S. Martino Vescovo (S. Martino Gusnago)

Chiesa parrocchiale di S. Martino Vescovo (San Martino Gusnago)

Nel borgo di Gusnago, già nel 765, come testimoniano i documenti del Codice diplomatico longobardo, esisteva una chiesa dedicata a san Martino, chiesa legata al nobile Cunimondo e tributaria del monastero bresciano di san Salvatore-santa Giulia. Per buona parte del Medioevo la pieve di San Martino di Gusnago ebbe infatti un ruolo di rilievo nel circondario che si estendeva da Ceresara a Piubega. L'attuale edificio, che della pieve quattrocentesca conserva una parte dell'abiside con affresco e la porzione più bassa del campanile, fu realizzato tra la seconda e la terza decade del XVII secolo su progetto del ticinese Giovanni Maria Borsotto( o Borsotti). I quadri alle pareti laterali e la pala d'altare, raffigurante San Martino, sono stati attribuiti a Dionisio Mancina; pregevole l'altare maggiore con tarsie marmoree, costruito con la tecnica del "commesso fiorentino" e l'organo del Settecento.

Questo sito utilizza i cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per conoscere nel dettaglio il nostro utilizzo dei cookie e le modalità di eliminazione, leggi la nostra Cookie policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information